Telegram Cloud – spazio di archiviazione online gratuito e senza limiti [GUIDA]


Al giorno d’oggi i servizi Cloud sono sia una comodità che una necessità e, visto il costante miglioramento sia delle infrastrutture di rete che dei dispositivi, a breve diventeranno davvero perfetti.

Probabilmente conoscete già i diversi servizi di Cloud tra cui scegliere, il loro funzionamento e le loro caratteristiche principali, ma Telegram ha introdotto questa funzionalità in un modo davvero unico: continuando a leggere questo articolo scoprirete come è possibile utilizzare gratuitamente il Cloud illimitato di Telegram.

Cloud Storage & Personal Cloud

I servizi Cloud sono stati originariamente creati come mezzo per trasferire e condividere dati in tutto il mondo ed il miglioramento della qualità e della velocità della connessione Internet e dei vari device ha giocato un ruolo determinante nella loro diffusione in quanto li ha resi comodamente ed efficacemente accessibili a chiunque da qualsiasi dispositivo connesso.


Per gli stessi motivi le persone hanno iniziato a sfruttare il Cloud anche come alternativa all’archiviazione fisica dei dati perché fornisce diversi vantaggi a seconda dei propri obiettivi personali o delle proprie esigenze. Il vantaggio più degno di nota è il non doversi preoccupare di portare con sé una copia fisica dei propri dati, tutto è sempre disponibile indipendentemente dal dispositivo che si utilizza di volta in volta e, contemporaneamente, tutti i propri dati sono al sicuro da guasti o malfunzionamenti di uno specifico device personale.

Da qui l’espressione “Personal Cloud“, derivante appunto dal modo in cui viene utilizzato dagli utenti lo storage online.

Ma vediamo ora come è possibile utilizzare il Cloud di Telegram e cosa lo rende diverso dagli altri servizi:

Il Telegram Cloud è integrato di default in ogni account Telegram e se si dispone già di un account si ha automaticamente accesso a questo servizio. In caso contrario non è complesso attivarne uno scaricando l’app e registrandosi al servizio.

Non parleremo qui di tutte le funzionalità di Telegram, ma vedremo direttamente il Cloud. Dopo averci salvato il primo messaggio, immagine o altro contenuto lo troverete insieme alle altre vostre chat, con l’icona di un segnalibro ed il nome “Messaggi salvati”. Un altro modo semplice per accedervi (ad esempio quando non avete ancora salvato nulla in Cloud) è dal menù impostazioni dell’app. Il vostro Cloud sembrerà una normale chat, con la differenza che voi sarete l’unica persona a potervi accedere.

Cosa potete salvare sul Cloud di Telegram ?

Telegram Cloud è proprio come una chat, è quindi possibile salvare praticamente tutto ciò che potreste inviare ad un vostro contatto e, se conoscete l’applicazione, sapete che ci sono pochissime limitazioni: il cloud infatti accetterà la maggior parte dei tipi di file purché non siano più grandi di 1,5 GB, sì questo è l’unico vero limite !

Ecco alcuni esempi di ciò che è possibile caricare:

Messaggi di testo: Tutto quello che volete annotare
Note vocali e video: Registrazioni rapida di un file audio o video
Foto: Foto scattate con la fotocamera integrata
Immagini: Immagini dalla vostra galleria
Link: Link (visualizzabili dal browser in-app)
File: Tutto ciò a cui potete pensare
Contatti: Accedete alla rubrica ed inviate i vostri contatti
Posizioni: La vostra posizione corrente o una posizione personalizzata

Accesso al Cloud Telegram da più dispositivi

Un Cloud non sarebbe degno di tale nome se non si potesse accedervi da più dispositivi ed infatti Telegram è disponibile per la maggior parte dei sistemi operativi (Android, iOS, PC Windows o Mac).

Se invece non desiderate installare un’applicazione avete comunque due alternative aggiuntive: è possibile scaricare Telegram Desktop Portable, versione disponibile come unico file .EXE che può essere eseguito su qualsiasi PC Windows (potete ad esempio portarlo con voi su una chiavetta USB e avere accesso al vostro Cloud Telegram ovunque vi troviate), altrimenti potete provare Telegram Web che funziona in qualsiasi browser.

Dal momento che tutto è salvato online troverete in Cloud tutte le vostre chat, dati, foto, ecc. senza la necessità di dover ripristinare un backup, trasferire i vostri dati da un dispositivo all’altro sarà facile come inviare un messaggio.

Principali svantaggi del Cloud Telegram

Abbiamo già menzionato il limite di 1,5 GB per file, limite in realtà “trascurabile” in quanto (ad eccezione di file video in alta definizione o analoghi) pochi file raggiungono tali dimensioni. In secondo luogo non è possibile creare cartelle e questo, quando si gestiscono molti file, può essere un problema. Tuttavia la scelta è stata fatta in base alla filosofia dell’app: le cartelle non hanno senso all’interno di una chat (ecco perché ci sono le categorie).

Ma lo svantaggio principale riguarda la condivisione dei file: la funzionalità principale che manca a Telegram Cloud rispetto ad altri servizi è che non si può semplicemente caricare un file ed ottenere un link per il download. Di conseguenza se si vuole inviare un file a qualcuno il destinatario dovrà prima necessariamente unirsi a Telegram. Ma il motivo è semplice: il team di Telegram vuole ovviamente incoraggiare le persone ad iscriversi alla piattaforma… come biasimarli ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.